Centro San Rocco - Interventi

Sulle orme di San Benedetto nel Fermano
Data pubblicazione : 09/10/2021
Foto sommario

L’incontro del San Rocco del 3 Ottobre a Santa Vittoria in Matenano

Ora et Labora et Lege et Noli Contristari: l’antica regola è ancora un attualissimo riferimento per una vita buona. Anche per chi non crede, se per “Ora” si intende il mettersi di fronte alla meraviglia ed al mistero dell’Essere. Il “Lege et Noli Contristari” è la formula per una sana comunicazione, specie nell’epoca dei social.

Benedetto ha salvato l’Europa dal caos e dalla violenza brutale, con la semplicità e la forza della fede, della cultura, della temperanza, del rispetto radicato nella vita comunitaria. Affacciandosi dal balcone del refettorio del convento femminile di Santa Vittoria, il gruppo di San Rocco guidato da Adolfo Leoni può scorgere ancora la sua opera impressa nella bellezza mozzafiato del paesaggio, dei borghi collinari, delle campagne curate.

Molti di quei castelli sono stati fondati dai monaci di Farfa, fuggiti dalle violenze saracene e cristiane e stabilitisi sul colle Matenano alla fine del IX secolo. L’uso secolare di concedere i terreni in enfiteusi e locazione di lunga durata è alla radice della mezzadria, che ha modellato la vita dei nostri padri.

Sul “Cappellone” di Santa Vittoria, la parte più alta del colle, le tracce dell’antico monastero sono oramai quasi scomparse e su di esse si sono stratificati gli edifici e le opere dei secoli successivi. Ma poco lontano, a Fiastra e lungo il Chienti, sorgono ancora imponenti le chiese dell’Abadia, di San Claudio e Santa Maria a Piè di Chienti, con le loro architetture orientalizzanti e misteriose.

Nel dolce giardino del Convento, Adolfo ci ha parlato della Regola del Cibo dei benedettini, fatta di misura e attenzione reciproca. L’abbiamo subito applicata con l’ottimo pasto offertoci dalle monache, che da molti anni accolgono pellegrini e famiglie in cerca di vera pace. La Badessa ha condiviso con noi la sua semplice ma limpida esperienza di fede, la sua risposta a una chiamata irresistibile, divenuta nel tempo e nella preghiera la chiave di interpretazione di una vita.

 

 

Luca Romanelli

 

Link al video dell'evento

indietro

Calendario

17 dicembre 21:15

Narrazione teatrale sulla notte della Natività di Adolfo Leoni, autore e voce, insieme a Paolo Rossi, con l'accompagnamento musicale del quartetto d'archi Ta Néa

28 gennaio

Incontro con Marcello Neri, docente di Etica e deontologia professionale all’Istituto Superiore di Scinze dell’educazione e della formazione “G. Toniolo” di Modena

02 febbraio

Incontro con mons. Erio Castellucci, Vescovo di Modena-Nonantola

18 febbraio

Incontro con don Paolo Carrara, presbitero della diocesi di Bergamo, insegnante di teologia pastorale

25 febbraio

Incontro con don Enrico Brancozzi

Copyright 2015 Centro Culturale San Rocco - centrosanrocco@fermodiocesi.it

Fondazione Terzo Millennio - P. Iva 02061590440