rosone

Dalla Chiesa Marchigiana

Si ricerchi una sintesi idonea al bene comune e al bene delle famiglie
Data pubblicazione : 06/05/2015
Foto sommario

I Vescovi delle Marche, riuniti oggi a Loreto, si rivolgono a tutte le parti coinvolte nell'affrontare la drammatica crisi occupazionale, affinché possano raggiungere soluzioni che consentano, a chi ha perso o rischia di perdere il lavoro, di guardare con speranza al proprio futuro, vissuto dignitosamente nel proprio territorio

La riunione della Conferenza Episcopale Marchigiana, presieduta da S. Em.za il Card. Edoardo Menichelli, si è tenuta oggi, mercoledì 06 maggio, presso il Palazzo Apostolico di Loreto. Dopo aver trattato gli argomenti posti all’Ordine del Giorno, i Vescovi si sono soffermati sulla difficile situazione lavorativa nella Regione, sottolineando con particolare preoccupazione le notizie circa nuovi tagli di posti di lavoro, conseguenti a ristrutturazioni e chiusure aziendali, motivati dalla presente congiuntura economica. La situazione della Regione è drammatica per tanti e nonostante che le trattative siano iniziate e le parti sociali siano al lavoro, i Vescovi hanno rivolto un particolare incentivo perché si ricerchi una sintesi idonea al bene comune e particolarmente al bene delle famiglie e dei territori interessati. I diritti di tutti vanno garantiti con un’attenzione mirata verso quanti vedono compromesso il proprio futuro e quello dei propri figli. Nello stesso tempo si è fatto un richiamo alle Chiese delle Marche e a soggetti pubblici e privati, affinché sia dato seguito ai doveri di giustizia e di solidarietà che emergono da queste situazioni. Si è rivolto altresì un invito ai lavoratori, di cui si conoscono i sacrifici anche attraverso quanto le Caritas diocesane e le Parrocchie  riferiscono, a non tirarsi indietro dentro un progetto di impresa e di territorio che li valorizzi. I Vescovi invitano peraltro gli imprenditori, di cui viene riconosciuto il ministero sociale, a porre al centro il bene e il bello della persona che lavora. Sostengono quanti non si lasciano tentare da una finanza che schiaccia la dignità dell’uomo e apprezzano la creatività propria dell’imprenditoria marchigiana che è capace di realizzare innovazione e buone prassi esportate in tutto il mondo. Alla politica rivolgono un invito ad assumere, con sempre maggiore responsabilità, la domanda di vita e dignità che sta dietro al bisogno di lavoro. È sempre più necessario che la virtù della buona politica elevi se stessa nella tensione morale e si abbassi nella concretezza delle preoccupazioni legittime dei cittadini. Soprattutto ai  giovani occorre dare fiducia circa la possibilità di impegno delle proprie potenzialità nel territorio in cui hanno intessuto relazioni sociali e familiari significative. Alle associazioni di categoria, i sindacati e le università rivolgono un invito ad aiutare la maturazione di una cultura del lavoro e dell’impresa che siano sempre più sinonimo di autentica promozione umana.

La riunione è terminata con la celebrazione, nella Basilica della Santa Casa, della S. Messa presieduta dal Card. Menichelli e concelebrata dai Vescovi e i Sacerdoti della Regione in occasione del Pellegrinaggio, promosso e organizzato dalla Sezione Marchigiana dell’UNITALSI, per i Sacerdoti anziani e malati. Ad essi, che hanno servito le nostre Chiese marchigiane per un’intera esistenza, va’ il ringraziamento dell’episcopato della Regione.

 

Loreto, 06 maggio 2015

 

don Robert Szymon Grzechnik

Addetto alla Presidenza

indietro

Eventi dalla diocesi

20 maggio 21:15

A Petritoli

28 maggio 15:00

A Casette d'Ete

10 giugno 21:15

A San Domenico

Copyright 2009 Arcidiocesi di Fermo - info@fermodiocesi.it | pec: economato.diocesifermo@legalmail.it | Redazione | Contattaci | Cookies / Privacy Policy

Arcidiocesi di Fermo: C.F. 90006790449 - Via Sisto V, 11 - Tel: 0734.229005